popstrap.com

Notizie flash

È stato pubblicato su "Archivio di Etnografia" il mio saggio: 
MUSICHE A MEMORIA-Pietro Sassu e il Trentino, fra ricerca,
divulgazione e multimedia
Download
Sono usciti finalmente il DVDbook VOCI ALTE-Tre giorni a Premana (Fondazione Levi, VE), e il CDbook STELLE, GELINDI, TRE RE (Nota, UD); per info e prenotazioni (a prezzo scontato) mandatemi una mail.
PDF Stampa E-mail

Minoranzèro
Breviario europeo
Sugli altri oltre il confine

7-11 settembre 2004
Festival di letteratura, musica
teatro e cucina sulle Minoranze
Ideazione e direzione: Renato Morelli

2005

Rassegna stampa

PDF Programma download

{accordion}

continua…::MinoranZero, un gioco di parole per riflettere sullo “stato dell`arte” delle minoranze etnico-linguistiche, fra globalizzazione, contaminazione e tutela delle identità. Un “breviario” (parafrasando il celebre volume di Madveievich sul mediterraneo, in questo caso focalizzato sull`Arco alpino e la nuova Europa) per interrogarsi sugli altri, sui diversi, sui confini che si rompono e si spostano, sulle minoranze anche lontane che diventano presenze vicine e quotidiane.
Un primo esito di questo gioco potrebbe essere "minoranze zero", che (oltre al “numero zero” di questa prima edizione sperimentale) sintetizza un modo per dire che le minoranze esistono e non esistono, in quanto tutti siamo minoranza di qualcun'altro: il concetto del "meticciato universale" del premio Nobel, Derek Walcott, ci spiega che in tutto il mondo la commistione di lingue, genti e culture è ormai un dato imprescindibile. Allo stesso tempo, ogni minoranza racchiude un tesoro di saperi ed identità, che come tutti i tesori ha un valore solo se viene mostrato e scambiato.
Un altro significato intende richiamare la grande tradizione del "romancero" delle letterature ispaniche, nel nostro caso idealmente legato ai Racconti di minoranze, due incontri-aperitivo con gli autori Carmine Abate e Fredo valla, poeti e cantori delle rispettive identita` arberesche ed occitana.
Basta cambiare un accento ed il nostro logo si trasforma in “minoranzero`”, uno sguardo al futuro, alle nuove prospettive e contaminazioni dei due appuntamenti Multimedia e minoranze, dove la tradizione si coniuga con l`innovazione delle potenzialita` multimediali e di computer-grafica.
Il tutto accompagnato dal fil rouge della musica che attraversa i confini antichi e nuovi di Polifonie di minoranza, quattro appuntamenti per incontrare tradizioni polivocali arcaiche, rivisitazioni e contaminazioni, relative ai grandi giacimenti musicali popolari della Sardegna, dei monti Aurunci, dell`Istria veneta, e della cultura zingara Sinti.
Infine un doveroso richiamo alla tradizione coreutica, che nell`appuntamento Balli di minoranze ci proporra` il repertorio mocheno e ladino, frutto e distillato di antichi incontri ed interscambi dovuti soprattutto all`emigrazione stagionale nei territori austro-ungarici della Mitteleuropa.
Renato Morell{/accordion